gotop

Inserzione N. 1334413

  • Home
  • Inserzione N. 1334413

Dettaglio

Dettaglio lotto

LOTTO UNICO
100% della piena proprietà di locale ad uso commerciale avente destinazione servizi/servizi alle persone (Cu/m), sito in Comune di Roma, località Trieste - Salario, Via di Priscilla nn. 86, 88 e 90, posto al piano terra, con due vetrine sulla strada principale e un ulteriore ingresso indipendente attraverso un’annessa area di proprietà esclusiva di accesso al retro-negozio

Dettaglio Vendita

Tipologia
Senza incanto
Data di vendita
09/11/2021 15:00
Prezzo base d'asta
€ 297.551,00
Offerta minima
€ 223.163,25
Rialzo minimo
€ 5.000,00
Modalità di vendita
Asincrona telematica
Termine presentazione offerta
08/11/2021 23:59
Effettua un'offerta nel sito del alternativa testuale Gestore vendita telematica

Beni inclusi nel lotto

via di Priscilla 86-88-90

100% della piena proprietà di locale ad uso commerciale avente destinazione servizi/servizi alle persone (Cu/m), sito in Comune ...

- Segue nel dettaglio
flag ok Tipologia
Negozi, botteghe
flag ok Foglio
568
flag ok Particella
131

DESCRIZIONE


100% della piena proprietà di locale ad uso commerciale avente destinazione servizi/servizi alle persone (Cu/m), sito in Comune di Roma, località Trieste - Salario, Via di Priscilla nn. 86, 88 e 90, posto al piano terra, con due vetrine sulla strada principale e un ulteriore ingresso indipendente attraverso un’annessa area di proprietà esclusiva di accesso al retro-negozio, catastalmente composto al piano terra da: ingresso, sala accettazione, quattro vani, disimpegni, un bagno e un anti-bagno, un ripostiglio, ingresso laterale e scala di accesso al piano soppalcato; al piano soppalcato da un piccolo vano calpestabile e un servizio. Confini come in avviso di vendita. Il tutto censito al Catasto dei Fabbricati del Comune di Roma al foglio 568, part. 131, sub. 506. Attualmente il locale, utilizzato come studio ambulatorio veterinario, presenta delle partizioni interne in cartongesso. La planimetria catastale, di cui all’ultimo titolo edilizio, è sostanzialmente conforme allo stato dei luoghi tranne che per una parete divisoria interna al piano terra che crea un disimpegno dinanzi alla zona servizi. La sopra descritta difformità, rappresentata nel rilievo dello stato dei luoghi allegato alla perizia, potrà essere regolarizzata mediante una Cila in sanatoria e successiva variazione DOCFA al costo già detratto dal prezzo di stima. Il fabbricato di cui fa parte il locale sopra descritto è stato edificato giusta licenza edilizia n. 1506/A del 23/10/1962, successivamente volturata con richiesta prot. n. 52966/63. Per l’intero fabbricato è stata rilasciata agibilità n. 713 in data 29/05/1965. Successivamente sono stati ottenuti i seguenti titoli edilizi, come meglio descritti in avviso e in perizia: a) domanda di condono prot. n. 174644 del 1987 definita con concessione in sanatoria n. 332993 del 20/06/2006; b) domanda di condono prot. n. 174644/02 del 1987 definita con concessione in sanatoria n. 332994 del 20/06/2006; c) SCIA presentata con prot. n. 23738 del 3/03/2016, in variante di precedente Cila prot. n. 106802 del 2015; d) CILA n. 62889 del 11/05/2018 con la quale viene ripristinata l’originaria destinazione ad uso commerciale. A tale pratica si lega la variazione catastale per diversa distribuzione interna con creazione dell’attuale sub. 506, cat. C/1, presentata con prot. n. 247974 del 28/05/2018 (ultima planimetria in atti) e) SCIA alternativa al permesso di costruire presentata con prot. n. 98641 del 13/07/2018 con la quale, in aderenza alle prescrizioni di PRG ZTO A e con riferimento alla circolare DPAU 191432 del 14/11/2017 e dell’art. 23 ter c. 1 del DPR 380/01, si effettua un nuovo cambio di destinazione d’uso da commerciale – piccole strutture di vendita (Cu/b) a servizi/servizi alle persone (Cu/m). La pratica si è conclusa con il collaudo finale e fine lavori, come da nota integrativa alla perizia depositata in atti. Si precisa che in tutti i titoli edilizi sopra citati, dal 2015, in poi il soppalco viene rappresentato con una dimensione ridotta di mq 26 netti – mq 31 lordi. Destinazione urbanistica, eventuali vincoli, parti comuni e oneri condominiali come in perizia. È presente APE con attribuzione di classe energetica G e scadenza al 05.11.2024 Esiste il certificato di conformità dell’impianto elettrico. L’immobile è condotto in locazione con contratto di affitto del 5/02/2018, registrato in data 22/07/2018 al n. 002281 – serie 3T, opponibile all’aggiudicatario fino alla data del 14/04/2030, al canone mensile di € 2.300,00 mensili. Con provvedimento in data 29/01/2021 il G.E. ha preso atto dell’avvenuta cessione del ramo d’azienda a terzi, ai sensi e per gli effetti dell’art. 36 della L. 392/75, senza liberazione del conduttore originario. Il tutto come meglio descritto nell’elaborato peritale e integrativo in atti. Decreto di trasferimento soggetto a iva ai sensi dell’art. 10, comma 8 ter, DPR 633/1972 (iva esente salva opzione).

Eventi significativi ed esiti

Descrizione tabella
Data Tipologia Note
10/11/2021 Aggiudicato Asta aggiudicata

Dettaglio Procedura

Tipo Procedura
ESECUZIONE IMMOBILIARE POST LEGGE 80
N° Procedura
1054/2019
Tribunale
Tribunale di ROMA
Lotto nr.
LOTTO UNICO
Pubblicato sul Portale il
16/06/2021

Referenti

Delegato alla vendita
Roberto Taccone
Custode
IVG di Roma srl
Telefono mobile custode
Telefono custode
0683751500
Email custode
pvp@visiteivgroma.it